Licenziamenti: conoscere i propri diritti e metterli in pratica!

Le ristrutturazioni spesso comportano una riduzione più o meno grande dei posti di lavoro. Se in una struttura con 300 impiegati viene licenziato il 10% del personale o più di 30 persone, si parla di licenziamento collettivo. In questi casi il Codice delle obbligazioni prevede una procedura di consultazione per i dipendenti. L’ASIB sostiene i dipendenti licenziati ed offre la propria consulenza alle commissioni del personale.

Procedura di consultazione

Banche aderenti alla CIB (CIB art. 41):
Gli impiegati coinvolti, la commissione del personale e i partner sociali devono essere informati per tempo. L’informazione deve essere completa e includere i motivi che hanno indotto la decisine, le misure previste, la relativa organizzazione e lo scadenzario per la realizzazione- Le banche devono discutere le conseguenze delle misure con i dipendenti e con i partner sociali e devono essere condotte trattative aziendali interne in merito al piano sociale con la commissione del personale. In caso di mancanza di una commissione del personale, deve essere consultato un partner sociale esterno.

 

Banche non aderenti alla CIB e senza commissione del personale
Nelle banche non aderenti alla CIB e senza commissione del personale, gli impiegati vengono consultati individualmente. In tal caso è consigliabile la presa di contatto con l’associazione settoriale (ASIB) in modo da poter possibilmente avviare un procedimento collettivo. L’esperienza dimostra infatti che le proposte individuali vengono a malapena considerate, tra l’altro per il fatto che non possono esercitare la pressione necessaria.